Elenco blog personale

venerdì 31 gennaio 2014

Siamo alle solite...

Ieri pomeriggio, durante una passeggiata in centro con mia madre, è venuta fuori, ancora una volta, la nostra divergenza di opinioni su tutto. 
Ciò che a me sembra sensuale, per lei è sfrontato, ciò che per me è noioso, per lei è sobriamente elegante, e via dicendo.
Alla fine, ci siamo trovate a discutere animatamente per via di una camicia che, per lei, dovrei indossare con una canotta sotto (cosa che io, ovviamente, non farò!).
Il suo sfogo ha raggiunto il culmine quando mi ha chiesto che fine avesse fatto quella ragazza timida e bon ton che ero un tempo.
Io, che spesso ho la testa su un pianeta che non appartiene al nostro sistema solare (e che, a dire il vero, ero impegnata a leggere sullo smartphone la mail di un "amico" che, dopo una mia lunga latitanza, non ha ancora desistito nell'impresa di venirmi dietro), ho risposto, senza pensarci troppo: "Quella ragazza non esiste più. Era soltanto un' alba chiara del cazzo, e liberarmene è stato catartico!"
Mi sono accorta di aver esagerato nel momento in cui è calato un silenzio quasi irreale. 
Mi ha risposto che, ogni giorno che passa, è sempre più felice di non dover rispondere delle mie azioni, dato che non sono più una bambina.  
Poi ha aggiunto: "Addolcisciti un po', andiamo a prendere una cioccolata calda."
E anche stavolta, l'ho scampata!

Photo Puatraining


(Cercando, su youtube, il video di Albachiara, ho avuto l'ennesima conferma: non sopporto Vasco Rossi!)

17 commenti:

  1. Ma tu sei dolcissima e pure timida ;-)
    Diciamo che ora tiri fuori il tuo lato sensuale (che tutti noi amiamo :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu, con me, troppo buono!
      Non credo di essere dolce, ma grazie! :-*

      Elimina
  2. Le differenze tra generazioni non le hanno mica inventate ieri, eh!?
    L'interesse per una persona amata a volte ha questo aspetto di "ingerenza" o viene percepito come ingerenza.

    Sarebbe carino chiedere a tua madre di quando ella fu un po' diavola.... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dubito che lo sia stata, in effetti. :-)

      Buongiorno, caro! :-*

      Elimina
    2. Sei sicura?
      Io spero per lei che lo fu, anche se nei modi suoi, del periodo ijn cui aveva la tua età.
      Intuisco che tu sia più libera ma... non di rado le costrizioni aumentano la profondità. La trasgressione ha senso solo in presenza di limiti, di costrizioni e si accentua con la loro severità.

      Buondì, Rossa.
      Baci alla streghetta! :)

      Elimina
    3. Lei e mio padre si sposarono subito dopo la maturità, lei lo conobbe a quindici anni, nessuna trasgressione. L'ho sempre pensata così! :-)

      Però, io non c'ero, quindi...

      Elimina
  3. Io devo dire che, almeno dal tuo blog, traspare quasi sempre tenerezza e "innocenza", anche quando cerchi di fare la dura e la femme fatal ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah
      In realtà io sono imbranata, goffa, distratta e solitaria. Quanto di più lontano da una femme fatale :-)

      Fare la dura, invece, è un'imposizione.
      Ci provo, per non farmi trascinare dagli eventi. Ed in effetti, sto migliorando parecchio.
      (Ma davvero traspare "tenerezza"? :-O)

      Elimina
  4. Beh si...
    sarà magari questa goffaggine che addolcisce tutto il resto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, adesso arrossisco anche... :-P

      Elimina
  5. quel sobriamente elegante mi fa sorridere......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto è un concetto relativo... :-P
      (a me sa tanto di fighedilegno)

      Elimina
  6. traspare molta tenerezza. forse perchè tenti di celarla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grisù mio, anche tu? :-(
      Pensavo di aver fatto piazza pulita di certi miei punti deboli...

      Elimina
    2. mi verrebbe da dire "di forza".
      una donna come te, già così fisicamente preponderante...
      poi mi rendo conto che sarebbero punti importanti. per me.



      Ma io non sono in gioco ;o)

      Elimina