Elenco blog personale

martedì 10 dicembre 2013

Narcisi e deliri d'onnipotenza - Prima parte

Coda in un ufficio pubblico. 
Dietro di me un padre ed un bambino di circa tre anni, che nel suo modo di parlare ancora incerto, mi chiede di diventare sua amica.
Arriva una donna che conosco perchè vedo spesso nel posto in cui lavoro.

Fisicamente quasi perfetta. Un atteggiamento da chi ce l'ha con i diamanti incastonati, autorizzato dal fatto che gli uomini sono spesso molto generosi e permissivi con le donne che indossano sapientemente una gonna corta o un pantalone bianco ed attillato.

La donna inizia a fare tanti complimenti al bambino che, in effetti, grazie agli occhioni chiari e il caschetto biondo, non passa inosservato. 
Ad un tratto si rivolge al padre, chiedendo conferma del fatto che il bambino somigli totalmente alla madre. "Ma questo bambino è suo? Se lo fosse, è tutto la madre, nonostante io non vi conosca!" 
Ripete questa frase per tre, quattro volte, mentre l'uomo, imbarazzato, non sa come rispondere. 
Poi aggiunge: "Non metto in dubbio la sua paternità, il bambino avrà di certo qualcosa di suo." E nasconde un sorriso dietro la mano con le unghie laccate di rosso. 
L'uomo mi guarda con un'aria desolata, e mi dice che caratterialmente, il bambino gli somiglia molto. 
Io non so cosa rispondere. Fingo di non aver ascoltato la conversazione tra lui e la donna e mi limito a sorridere al piccolo. 

Flirtare può dare alla testa. 
Sentire gli sguardi addosso può far perdere il senso della realtà. 
Ma a tutto c'è un limite.
Tenere la bocca chiusa, a volte...


8 commenti:

  1. Quel poveretto voleva farti il filo, ma è arrivata la guastafeste... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, Grisù... Non è che tutto il mondo mi fa il filo!! :-P

      Elimina
  2. magari uscendo dall'ufficio postale è stata stuprata da un senegalese superdotato che non trombava da sei mesi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è troppo anche per una stronza come lei, però.
      Per lei sarebbe una punizione adeguata già una calza smagliata o un'unghia spezzata!

      Che poi, il senegalese potrebbe anche piacerle!

      Elimina
  3. Io, non avrei finto nulla anzi, avrei risposto a voce alta "secondo me siete due gocce d'acqua!!"
    Tanto a te che ti frega dei diamanti incastonati??? :)))


    RispondiElimina
    Risposte
    1. A lavoro abbiamo litigato già parecchie volte. Non vorrei esagerare, ecco. Me la ritrovo sempre tra i piedi...

      Elimina
  4. chi malpensa mal fa... avrà un figlio che non è del marito... il tipo meritava? gli dovevi lkasciare il biglietto da visita... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah adesso stampo i biglietti da visita! XD

      Elimina