Elenco blog personale

martedì 10 settembre 2013

Cara Catastrofe



Stanotte ho sognato di essere tornata sui libri. 
Una laurea triennale in “Erotismo e sessualità”. 
Era il primo esame, la commissione prediligeva esami di gruppo. Eravamo in quattro. Due uomini e due donne. Abbiamo ottenuto voti molto alti in Dinamiche relazionali nella camera da letto.
Peccato che poi mi sia svegliata, non ho avuto modo di scoprire l’esistenza di eventuali prove pratiche. 
 

Ogni tanto mi capita di attraversare dei periodi bui.
Giorni in cui mi sento molto vulnerabile, in cui ce l’ho con il mondo intero, forse per non ammettere di avercela con me stessa.
Mi chiudo e divento più spigolosa del solito, specialmente con le persone che mi vogliono bene. 
Inaccessibile e scontrosa.
Così mi sento, in questi giorni. Ed è inutile far finta di niente.
Non mi bastano nemmeno quegli sguardi maschili che, di solito, tanto mi lusingano. Quelle attenzioni e galanterie che da un po’ di tempo sono abituata a ricevere. 

Ieri, prima di andare a dormire, ho avuto uno scambio di mail con una persona a me molto cara. Alla fine non sono riuscita a portare avanti la conversazione, tanto mi sentivo scossa. Le sue parole sono state un balsamo per l’anima, ed ho capito quanto sono fortunata a non essere sola.



20 commenti:

  1. Non è che ne è avanzato un po', di quel balsamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo ne possa mai avanzare, però posso condividere con te il mio. <3

      Elimina
    2. Trouble in mind, I'm blue
      But I won't be blue always
      'Cause the sun's gonna shine in my back door some day


      (Non è la mia versione preferita, ma è senz'altro quella che fa ti battere il piedino e allegerire l'animo)

      Elimina
  2. Suggerimento: quando possibile e il fisico lo permette, movimento fisico, è un toccasana per corpo ed anima.
    Sento quella ombra nel tuo vivere che emerge ogni tanto, Rossa. Forse col tempo imparerai a voler bene anche a quella. Solo le anime sensibili e anche emotive hanno i chiaro scuri. Altrimenti l'alternativa è il grigio con poche o senza emozioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse con il tempo imparerò.
      Il grigio no, mai, UnUomo.
      Meglio le montagne russe. :-*

      Elimina
  3. Ti lusingherei con uno sguardo molto maschile... ma difficile da qui.

    Ma magari oggi è talmente una bella giornata per te che non ti servirà più ;)

    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Viaggiatore *_*

      Tra qualche giorno sarà passato tutto, devo solo pazientare. :-*

      Elimina
  4. e comunque domani è un altro giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi convinco che ce la posso fare, sono a metà dell'opera! :-)

      Elimina
  5. Risposte
    1. Giusto!
      Possibilmente con un bel sorriso :-)

      Elimina
  6. Sarà l'effetto serra, il nostro carcere speciale.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. "Un cielo notturno illuminato a giorno".

      Elimina
  7. Che sogno interessante. Se mi dai il permesso lo uso come spunto per un racconto. Ti invidio un po' per aver sognato di dare esami così stimolanti!

    RispondiElimina
  8. Ma certo!! Non vedo l'ora di leggerlo, questo racconto.
    Nel mio sogno, in realtà eravamo due coppie, ed io sono da subito restata affascinata dall'altro uomo, nonostante fossi con il mio.
    L'altro uomo ha riportato una votazione altissima.
    La commissione era formata da una donna e due uomini. Aula piuttosto piccola. Cattedra e tavolo grande in centro.

    Pregusto la lettura :-*

    RispondiElimina
  9. Seguirò le tue indicazioni... a bientot! ^.^

    RispondiElimina
  10. Son giorni chiaroscurali anche Per me rossa. Cerco di respirarli comunque.

    Ti bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio illudermi sia per il cambio di stagione.
      L'importante è non abbandonare mai il sorriso.
      Buon lunedì! :-*

      Elimina