Elenco blog personale

venerdì 26 aprile 2013

A volte ritornano



Stamattina avrei voluto parlare degli ultimi giorni trascorsi, della mia euforia primaverile, della nuova tattica portata avanti dal toy boy, e di come non riesca più a contenere i miei capezzoli, nemmeno fossi Venusia, sempre turgidi, sbucano fuori come per affermare la loro presenza.  


 
Poi , prima di iniziare a scrivere, ho trovato una sua mail tra la posta, inviata alle cinque del mattino. Sapevo che il suo “Non ti cercherò più, non farlo nemmeno tu” non sarebbe durato più di sessanta giorni, e nonostante mi imponga distacco e sia certa che niente potrà mai tornare come tre anni addietro, la sua nostalgia mi contagia. 
A volte, cinicamente, penso che gli manchi solo il sesso, il nostro essere tanto complementari, avere l’uno le voglie dell’altra. Oggi mi ha scritto che quello che accadeva quando mi scopava la bocca era sublime, era segno che la nostra unione è perfetta, e non possono esistere alternative a noi due insieme. Mi turba quando scrive così, e lo sa. 
Mi ha descritto uno degli ultimi giorni trascorsi insieme, arricchito da particolari che io quasi non ricordavo. Ha scritto che era convinto che avrebbe passato tutta la vita a farmi godere, a leggere sul mio viso i segni del piacere. Continua a chiedermi di incontrarlo, perché vuole che sappia che mi aspetterà. 
Immagino i suoi occhi. Gli stessi occhi che mi guardavano, pieni di desiderio, mentre la sua voce diceva che non dovevo fermarmi, che mi voleva ancora. Adesso mi guarderebbero con disappunto, con rabbia. Ma ancora con un po’ di sentimento. 
Quanto bisogna aspettare affinchè un sentimento (qualsiasi sentimento) si trasformi in indifferenza?                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

47 commenti:

  1. A volte un eternità Rossa, altre volte domani e altre volte il tempo di una falena.
    FG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora queste montagne russe dureranno per un tempo indefinito...

      Elimina
    2. esatto!
      ed è l'unico modo per non appiattire tutto. fidati.

      Elimina
    3. c'è da dire che ho capito subito tutto... :))
      evabbè, portate pazienza.

      Elimina
  2. L'avrete già capito, credo, ma nel caso: noi maschietti siamo sinusoidali. Fase di picco, fase discendente, fase di picco (negativo), fase ascendente, fase di picco... e così via.
    La frequenza è più o meno ampia.

    Quindi, per quello che ho capito io: se davvero vuoi trattenere qualcuno, devi saperlo lasciar andare.
    Tanto poi torna sempre.

    p.s. quello che riusciamo a scrivere d ire durante la fase di picco è quasi tanto meraviglioso quanto il numero di cazzate che c'inventiamo nella fase discendente ;o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se non vuoi trattenerlo?

      Elimina
    2. All'inizio della carriera amorosa pensavo bastasse innamorarsi, l'altra si sarebbe adeguata.
      E invece no.
      Bisogna sempre essere in due, e se uno dei due decide che è finita, è finita. Halas, come dicono gli arabi: finito, chiuso, nun ce n'è.
      E' dura, ma non è più un problema di chi decide di smettere.
      Porto ancora cicatrici profonde, e mi rimetterei insieme a due o tre ex immediatamente, se solo loro muovessero un sopraccicglio.
      Ma è andata, quindi se non vuoi farlo tornare basta dirlo.
      O meglio: dovrebbe bastare dirlo.

      Elimina
    3. Non è bastato. Da un anno non basta.

      Elimina
    4. "Mi turba quando scrive così, e lo sa".
      Quando finirà di turbarti, potrebbe capirlo meglio.
      Magari (ma sto andando a tentoni e per esperienza personale) finchè avverte di avere un qualche appiglio, ci si aggrapperà.

      Elimina
    5. Non gli rispondo più. Nessun appiglio.

      Elimina
    6. Non amo le situazioni ambigue. Non ho lasciato porte aperte.

      Elimina
    7. Lungi da me il pensare che tu possa essere ambigua in qualsiasi modo, sia ben chiaro.
      e anche lo fossi, sarebbero solo affari tuoi e non cambierebbe di una virgola la considerazione ed il rispetto per te.

      Elimina
    8. Non volevo essere brusca, è che tutto inizia ad essere difficile da gestire. Io lo so che non si decide da un giorno all'altro di non amare più, e che i sentimenti meritano rispetto.

      Elimina
    9. e siamo d'accordo. ma se ora l'innamorato è solo lui, il problema è tutto suo.
      Non se ne farà mai una ragione, almeno finchè non incontrerà un'altra "rossa".
      Difficile, neh?
      E non ho nemmeno difficoltà a capirlo, a lui (non a giustificarlo ok? ok.). Se poco poco ho avvertito come sei, probabilmente fossi al suo posto farei... no, non farei. avrei fatto lo stesso: email, sms, suppliche, telegrammi... tutto il bagaglio patetico da cuore infranto.

      Elimina
    10. Telefonare ad orari assurdi, fare appostamenti, seguirmi...mio dolce Grisù, c'è un limite a tutto.

      Elimina
    11. ehm...
      fatto
      fatto
      fatto

      uff... sono una brutta persona, seppur innocua.

      Elimina
    12. Non sei una brutta persona, ma questi comportamenti magari, potrebbero mettere un po' ansia...

      Elimina
    13. togli pure il magari.

      Elimina
    14. Vipero, allora quale giustificazione hanno? :-(

      Elimina
    15. Rossa, per quanto riguarda me posso solo dirti che è paragonabile ad una crisi d'astinenza di un tossico.
      per stare bene devi fare qualcosa.
      A mia parzialissima ed insufficiente giustificazione c'era/c'è il fatto che comunque un minimo di riscontro esiste.
      La nostra è stata una storia strana, siamo innamorati da una vita, ma per fattori contingenti non riusciamo a stare assieme.
      Ci siamo detti addio e basta e non possiamo andare avanti così per 22 anni ormai. Succede che non ci vediamo / sentiamo per mesi, poi alla fine qualcosa succede e finiamo per incrociarci (magari non tanto per caso, via).
      Però in un certo senso siamo complici, sicuramente non c'è rancore o cattiveria.

      Elimina
    16. Capisco. Mamma mia, è tutto così complicato! Siete ancora innamorati?

      Elimina
    17. Si, io almeno.
      Però per quanto innamorato sono incapace di mollare tutto pur di stare con lei, come cuore giustamente comanderebbe.
      Lei pure, però ha la consapevolezza di cui sopra.

      D'altronde la mia coglionaggine è universalmente nota.

      Elimina
    18. Oh, Grisù... no, è che ognuno di noi è fatto in un modo diverso dagli altri.

      Elimina
  3. Quando il sentimento è stato forte, molto intenso... non si trasformerà mai in indifferenza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' giusto che sia rancore? Io non credo.

      Elimina
    2. Beh certo, dipende tutto da come è terminata. E allora si che può restare rancore, rabbia, livore ...

      Elimina
    3. Inizio a pensare di avere una visione semplicistica delle cose...

      Elimina
    4. Perché ho usato il mio modo di agire e pensare come metro di riferimento. Una rottura non è indolore. Specie quando ci sono aspettative e promesse di mezzo.

      Elimina
  4. "...certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano... etc etc. amici mai... etc etc."
    Però c'è una cosa chiamata dignità.
    A volte amor proprio.
    Anche orgoglio non guasta.

    Se lei non ti vuole non c'è partita.

    Piangi, urla, bestemmia gli dei ma... lontano dai suoi occhi.

    Mica facile ma è l'unica.

    Ciao Rossa (& friends).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Insight! :-*
      Non vorrei mai che tutto il bello che c'è stato tra noi si trasformasse in incubo.
      Hai ragione tu, non è facile!

      Elimina
  5. Dipende dai casi.
    Per me, ad esempio, nulla estingue come una delusione.

    Ma tu, tu che sei il fuoco. ... Per un 'lui' non ti smetterai di essere ardente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io resto sempre me stessa, indubbiamente. Vorrei che fosse così anche per lui.

      Elimina
  6. Giusto Gio, ben detto.
    A me 'ste situazioni hanno fatto conoscere ed apprezzare il blues.
    perchè quel magone te lo devi sciroppare tutto, fino in fondo.

    Dignità, orgoglio. Ah!
    Parole vuote, in questo contesto. E anche pericolose, forse.

    Meglio piangerci sopra, e fanculo il resto.
    poi una mattina ti svegli ed è passato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, Vipero. Vada per il magone, ma per il resto...forse sono troppo coinvolta per essere obiettiva.

      Elimina
    2. "A volte, cinicamente, penso che gli manchi solo il sesso, il nostro essere tanto complementari, avere l’uno le voglie dell’altra."

      Come dice Gio, tu sei il fuoco quando in giro trovi al massimo cenere calda.
      Il tuo essere come sei è una benedizione e una maledizione al tempo stesso.

      Elimina
    3. L'autocombustione è una probabilità?

      Elimina
  7. Bella domanda. io vivendo il presente non mi faccio problemi. penso che un sentimento che si trasforma in indifferenza non fosse un grande sentimento. l'amore è per sempre. amore non dipendenza...quella che mi sembra essere il sentimento che il tipo prova verso di te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore è per sempre? Bel casino, caro Cunny.

      Elimina
  8. canzone della sera

    worried life

    Oh lordy lord, oh lordy lord.
    It hurts me so bad for us to part.
    But someday baby,
    I ain't gonna worry my life any more.

    You're on my mind every place I go.
    How much I love you, nobody know.
    Yeah, someday babe,
    I ain't gonna worry my life any more.

    So many days since you went away.
    I've had to worry both night and day.
    Yeah, but someday babe,
    I ain't gonna worry my life any more.

    So many nights since you've been gone.
    I've been worried, grieving my life alone.

    Yeah, but someday babe,
    I ain't gonna worry my life any more.

    So that's my story and this is all I've got to say to you:
    Bye bye, baby, I don't care what you do.
    'Cause someday darling,
    I won't have to worry my life any more.

    Oh lordy lord, oh lordy lord.
    It hurts me so bad for us to part.
    Oh, but someday baby,
    I ain't gonna worry my life any more.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speravo tanto nella canzone della sera. Grazie Grisù. Sei il mio adorabile drago.

      Elimina
    2. Servo vostro principessa, almeno fino a quando un qualche principe non giungerà per farmi fuori ;o)

      Elimina
    3. Tu sei "il principe in bicicletta". Non riesco a cercare il link, stasera. Cercalo tu, se puoi. Ascolta la canzone...potresti essere tu <3

      Elimina
    4. immagino tu intenda i TRAM. Ok, trovato ;)
      bnotte. pciuck

      Elimina
    5. Si, i TARM. Buonanotte <3

      Elimina
  9. come x tante altre cose, l'indifferenza, e' una dote innata (o un difetto, punti di vista) e non te la puoi inventare, specialmente se il sentimento e' stato forte, questo rimane comunque nascosto in un piccolo angolo del cuore, che nel tempo andra' a riempire un piccolo cassetto della memoria, che, quando sarai vecchia e non avendo altro da fare, vivrai di ricordi, allora ecco che aprendo quel cassetto, te lo ritrovi con tutto il suo calore di cio' che e' stato...
    alla fine, in qualunque modo una storia finisca, merita sempre essere ricordata anche x le cose belle che ha dato, e non solo x le brutte, facendo tesoro di vita e pensando che la prossima volta sara' diverso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho già dentro di me questa storia. È lui che vuole dimenticarla. Sarà sempre parte di me. È nel mio cuore. Condivido ciò che dici.
      :-*

      Elimina