Elenco blog personale

martedì 30 luglio 2013

Culi e memorabilia



Al mio rientro a lavoro, dopo una sola settimana, ho trovato una interessante novità: Il servizio di sicurezza. Cioè, non è questa la novità interessante, bensì il giovane (credo non ancora trentenne) ieri di turno. A parte un viso dai bei lineamenti, una menzione deve assolutamente andare al suo culo. Già in passato ho scritto ciò che mi ispirano i bei culi maschili, e questo giovane ragazzo è molto promettente. 

I soliti saluti con i colleghi, e poi una coppia, lui con canotta e bermuda e lei, molto abbondante, ma con un abitino striminzito. Lei cerca la carta d’identità e tira fuori un portafogli grigio con l’immagine di Che Guevara e la scritta “Hasta la victoria. Siempre”. A me viene naturale mostrare curiosità su quell’oggetto che sembra quasi appartenere ad una collezione di memorabilia. Lei, sorridente, mi dice che nel negozio dove lo ha acquistato, c’erano anche le magliette della “stessa marca”, con quella “faccia stampata”. Solo che forse le fanno solo rosse (accidenti … chissà perché!).

Dopo questo momento di ilarità, avviene un guasto tecnico che impone a tutti di non poter proseguire nel nostro lavoro. Veri e propri attimi di tensione, che sfociano in litigi tra la gente e il responsabile. A modo mio, cerco di mediare dicendo che con un attimo di pazienza reciproco, provvederemo a risolvere tutti i problemi. 
Un uomo mi guarda con rabbia e mi dice “Lei stia zitta!”. Io giuro di aver sopportato anche di peggio, ma ho sempre reazioni brusche quando mi intimano il silenzio. Chiedo a questo uomo, che da sempre mi sta sulle scatole, di non esagerare, e di non prendersi certe confidenze. Lui allora sostiene di scherzare e cerca di farmi sorridere, ma senza riuscirci.
Per la prima volta, ho cercato di difendermi, ho pensato.
A fine serata, i colleghi: “E che dire di quel maleducato che ti ha detto di stare zitta? Fosse successo a noi, sarebbe stata lite. È stato fortunato ad aver beccato una con la tua pazienza!”
E io che pensavo di essermi difesa…



Una volta trovai, in un negozio, un perizoma rosso con questa immagine. Il fidanzato del tempo mi disse che, se l'avessi acquistato, avrebbe praticato l'astinenza. Ma dubito che io avrei potuto andare in giro con Che Guevara posizionato sulla mia dolce compagna di giochi.

4 commenti:

  1. Oh, 'sto Grande Comandante deve subirsi tutti i culi magari per otto ore al giorno se il portatore di slip fa lavoro sedentario?
    Povero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah
      In realtà quello della foto è un costume, ma che tristezza!! :D
      Il posto meno adatto in cui confinarlo.

      Elimina
  2. ma pure le mutande col Che? pazzesco!

    (chissà come starei io col barbuto sul mio deretano.....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah...Che immagine allegra XD

      Elimina