Elenco blog personale

martedì 16 luglio 2013

Un po' di tenerezza



Ieri ho messo via l’ultima cosa che mi parlava di lui. 
Era sul mio comodino da mesi e mesi, all’inizio guardare quella scatola ed il suo contenuto era come guardarlo negli occhi. Adesso, che ricevere l’ennesima mail non mi provoca dolore, ma inizia a darmi quasi un senso di oppressione, sarebbe ipocrita tenere quella sorta di feticcio. 
Con me devo essere sincera, non posso raccontarmi sempre frottole. 
Per due anni ho anche rifiutato di fare l’albero di Natale. Così, senza motivazione. Ché mica potevo raccontare a tutti che senza di lui quei giorni sarebbero stati uguali agli altri, non meritavano d’essere festeggiati. 

Sono sempre felice di trovare qualcuno disposto ad ascoltarmi e a non giudicare. Ma ascoltare mi riesce forse meglio. Perché posso distaccarmi, non devo mettermi in discussione. Sono molte le confidenze che ho raccolto, negli anni. L’ultima sabato scorso (che poi mi ha portato alle riflessioni scritte sopra). Il solito collega mi ha confessato di avere una relazione con una donna, e stavolta è diverso dalle altre volte, stavolta la ama. Per lei comincerebbe tutto da capo. Ma ama anche le sue bambine, e non sopporterebbe di non vederle per più di un giorno, di non aiutarle a diventare donne, di non crescere con loro. Ha deciso così di vivere a metà. Diviso tra le bambine e questo nuovo amore così intenso.

Una collega ripete sempre che non si può vietare ad un uccello di volare sulla tua testa, ma si può evitare che vi costruisca sopra il nido.
Non è affatto semplice. Come fai ad interrompere qualcosa di bello proprio all’inizio, quando può diventare qualsiasi cosa? Quando hai voglia di conoscere tutto il mondo che c’è, dietro quella persona, quando non ti bastano più le sue labbra, e non vorresti altro che sentire il suo corpo sul tuo …
Io, pur sapendo di trovarmi sul filo spinato, non rinunciai a frequentare "l'altro" uomo. Eravamo sotto la pioggia quando mi disse che gli dispiaceva non riuscire a ricambiare il mio amore con la stessa intensità. Passarono pochi mesi e tutto si invertì. Ancora oggi io il perchè non lo trovo. Non capisco cosa mi portò a non voler più starci insieme.
È questo il motivo per cui mi sono convinta di non essere in grado d’amare. Perché ho mandato all’aria qualcosa di bello senza ragioni evidenti. 
Sto cambiando. Lo faccio ogni giorno. E ho l’impressione di ferire sempre qualcuno. Che sia la mia famiglia, un amico, o una persona cara. Ho questa maledetta paura di perdere il controllo, nei sentimenti. Disinibita per certi versi, rigida per altri.

Comincia sempre con uomini che prendono le distanze, e che poi ti giurano amore eterno. Ed io credo di voler innamorarmi giorno per giorno (anche se non so più se ne sia capace). Il per sempre mi fa paura. Forse è infantile, ma mi piacerebbe, ogni giorno, trovare un motivo per innamorarmi del mio uomo, per ringraziare il destino di averlo messo sul mio cammino. 

Come sempre sono confusa. Adesso andrò a fare una doccia fredda, così da tornare in pace con me stessa.
Oggi è uno di quei giorni in cui vorrei un po’ di tenerezza.




Mi sono svegliata con il desiderio di ascoltare Labbra Blu, e oggi ho scelto la cover di Cristina Donà, meravigliosa interprete. 

"Vorrei dare un nuovo nome,
nuova linfa a tutto quel che c'e'.
Ma ogni cosa e' una ferita
che mi ricorda te."
 

28 commenti:

  1. In effetti pensare di giurare l'amore eterno (come recita la formula del matrimonio) non ha molto senso.
    Meglio dire "oggi ti amo con tutto me stesso, domani vediamo".
    Innamorarsi giorno per giorno...bello :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, non ha senso. Magari lo capisci dopo, però :-)

      Elimina
  2. ma non ho capito, quel "lui" era sposato ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora perchè era assente scusa ?

      Elimina
    2. Non era lui quello impegnato.

      Elimina
    3. Io, io. Che lascio sempre troppo spazio al mio lato passionale. Non conosco mezze misure.

      Elimina
    4. Non mi prendi sul serio, vero? :-D :-P

      Elimina
    5. no, è che non ti capisco al 100%.

      Elimina
    6. Avrò forse omesso qualche dettaglio prettamente personale. Oppure avrò scritto in maniera poco chiara, ma sono sempre un po' in tensione quando parlo di questa storia.
      Neanche io mi capisco al 100%, e credimi, è un bel guaio!

      Elimina
    7. allora non aggiungo altro

      Elimina
    8. No, Francesco, il bello è proprio questo: guardarmi attraverso gli occhi di altri. E i tuoi commenti sono diretti e sinceri, senza fronzoli. Scrivi sempre ciò che vuoi, a casa mia :-*

      Elimina
  3. Cara Rossa, metti sempre tanta carne al fuoco...
    Però capita che l'amore non si incontri e si sovrapponga al momento giusto. Ti ama lei e tu non provi le stesse sensazioni, poi lei sta per andare altrove e tu ti rendi conto di amarla... ma ormai è troppo tardi. Disfasia di tempi, caso e necessità...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O forse sono troppo volubile :-(
      Può essere?

      Elimina
  4. via modem non vale, Rossa, non stavolta.
    dovrei essere lì...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fossi qui, stasera, ti godresti una fresca serata e la compagnia dei grilli. Poi io interromperei la tranquillità raccontandoti qualche aneddoto accaduto durante il giorno, o cercherei di indurti in tentazione, o magari entrambe le cose ;-)

      Elimina
    2. oppure potresti lasciare che ti coccolassi, e basta.

      Elimina
    3. che domande... certo!

      Elimina
    4. Tutto ciò che vorrei, in certi momenti. <3

      Elimina
  5. amami di più

    Il film magari è quello che è, però 'sto pezzo non è male, neh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualsiasi tuo pensiero è per me un piccolo tesoro <3

      Elimina
  6. C'e' un mondo di emozioni che ti aspetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio caro Gio, non desidero altro! :-)

      Elimina